giovedì, ottobre 28, 2004

Cinema 2 La maledizione del L'th spettatore

Serata di Mercoledì, d'obbligo il cinemino tattico, specie perchè consente di vedere Mery e stare al coperto... e con la pioggia che minaccia fuori, non è male.
Si va a vedere IO ROBOT, il film "liberamente tratto" dal libro omonimo di Asimov e da cui "trae" solo il titolo, per l'appunto, oltre che vaghi riferimenti alla modifica del cervello positronico di un robot... cmq, non è del film che voglio parlare. Andiamo piuttosto a guardare gli eventi, perchè la maledizione del cinema ha colpito il sottoscritto a quanto pare.

In prima battuta una nota di colore, giusto per far montare l'attesa: mentre entravo come un fulmine di guerra nel cinema per recuperare i biglietti, Mery avvista il Daniele nazionale, il cugino acquisito che fa' l'attore e che sta scalando la saponosa salita del successo, ma il tempo di fare il biglietto e la folla anonima ha ingoiato il prode Daniele. Scruto la folla di qua, scruto la folla di là, anche perchè vorrei salutarlo, mica si è divenuti cugini a pizze e fichi, almeno due battute, così, per viver civile vanno scambiate... ma niente. Siamo all'Adriano, il cinema che gode di un piano rialzato prima di accedere alle sale, in cui si può stazionare mentre si aspetta il film, e che consente di godere, dall'alto e quindi in posizione privilegiata, della vista del popolo festante che entra al cinema. Decido che quella è la posizione migliore per individuare il Pecci nazionale, e quindi muovo verso la scalinata. Ma neanche da lì lo vedo. Passano così venti minuti tra chiacchere con Mary, sguardi a scollature vertiginose (e giuro che me le indicava Mery, dicendo "guarda quella, guarda quell'altra, guarda lì, guarda là", e con sguardi alle luci che fanno da segnale per l'ingresso in sala.
Niente di niente.
Si accende il segnale della luce verde per la sala 4, la nostra. Mi muovo per primo, e perdo il contatto con Mery, che avevo sotto il mio braccio dx fino a pochi secondi prima (abbracciata). Mentre preparo i biglietti con la destra, continuo a guardare alla ricerca del cugino, e protendo il braccio sx per riabbracciare Mery. L'istinto mi guida sicuro, avverto la spalla e la stoffa della maglietta, e cingo con braccio, sempre guardando verso la folla in basso. Da dietro sento una voce strozzata dalle risate che mi dice: "Vincio", mi volto verso sx e mi accorgo che la signorina che ho abbracciato NON E' MERY, ma una giovine dai capelli corvini, alta più o meno come Mery e che è venuta al cinema col suo ragazzo. Entrambi mi guardano scioccati, Mery è dietro che ride (la bischera si era accorta di tutto e non mi ha detto nulla se non all'ultimo secondo utile). Riemergo dalla trance della ricerca in un nanosecondo... "Er ehm ... scusa, non volevo, ero sovrappensiero, pensavo fossi lei".. la ragazza (e soprattutto il ragazzo), comprende sorride e se ne va ricca di un aneddoto da raccontare al pub, in mezzo a mille risate. Anche io mi allontano, con una nuova F.d.M. da raccontare nel blog, ma il mio animo e leggero. Solo io, nel mio cuore, sapevo che mi ero salvato le chiappe da ben maggiori problemi... sapete, normalmente dopo l'aggancio bacio Mery in fronte...

;-)

10 commenti:

Odino ha detto...

Solo in fronte!?!?!?!?!?
Sei veramente irrecuperabile...

Lthandius ha detto...

Eh... che ne vuoi sapere del corroborante tu, che stai lì a Milano sotto la pioggia...
Lascia i romani al loro clima infausto, che poi ...
Via mica possiamo esplicitare la sequenza...
E poi, visto il casino successo per aver scritto di voler scoprire il nome di quella dell'ultimo piano, figurati che succedeva se scrivevo "bacio in bocca"... no, grazie, preferisco vivere ;-) (scherzo Mery ;-))

Anonimo ha detto...

Sei il solito topastro che si gira la frittata..lasciamo perdere..:P..cmq Rocco lo sai che Vincio in mezzo alla folla si vergogna..il bacio in fronte è il massimo sindacale che siamo riusciti a strappare ;))

Anonimo ha detto...

Sei sempre il solito topastro - cuoco che si gira le frittate..ma lasciamo perdere :PP..Rocco lo sai com'è fatto Vinci..in pubblico si vergogna quindi il max che sono riuscita a strappare è un bacio in fronte..a ognuno le sue!!:)))

Odino ha detto...

a mari' ma che fai posti 2 volte la stessa cosa cambiandola leggermente. Boh!!!!!

Anonimo ha detto...

Si vede che le piace rimarcare
L'th

Anonimo ha detto...

no..è che mi sono sbagliata..pensavo che il primo non l'avesse salvato, così l'ho riscritto..ma non proprio uguakle uguale chè non me lo ricordavo..cmq mataux quanto siete acidi tutti e due...
Mery

Lthandius ha detto...

E che codina di paglia che gira, voleva essere in tono simpatico il commento, mica piccato o a rimarcare...
Mamma mia, ogni frase scritta viene letta in mille salse... è proprio vero che lo scritto vive di vita propria una volta generato e pubblicato

Lthandius ha detto...

E cmq proprio io ho fatto lo stesso con un post poco fa ;-) quindi dimostra la sintonia tra me e Mery :-))))

Anonimo ha detto...

A vincè ma che te sei bevuto??