venerdì, giugno 30, 2006

Da un cartoon la risposta?

stavo oziando un fine serata in scioltezza con la Mery, quando dal tubo catodico della mia TV "d'annata" emerge prepotente una puntata dei Simpson.

La serie, credibilmente uno dei prodotti della nuova tendenza di alimentare con cartoni appropriati la generazione cresciuta sotto l'egida di Go Nagai e colleghi, la gradisco molto. Per i contenuti, da ridendo castigat mores ovvero anche da semplice analisi senza peli sulla lingua o sottili metafore della vita reale, altamente corrosivi e per la bellezza di alcune battute... insomma l'aver beccato i Simpson trasforma il telecomando in un non-estetico pezzo di arredamento, mentre io mi perdo in un mondo di persone gialle.

All'improvviso Burt esterna un suo serio problema... per colpa della televisione non si ricorda cosa ha fatto fino a 8 minuti prima.

Il che mi riporta alla mia memoria volatile... ma che dico volatile, che già chiamarla così è farle un complimento... e mi son detto tra me e me... vuoi vedere che ha colto nel segno???

Così prendo la palla al balzo e rigiro la domanda... secondo voi, la televisione influisce sulla vostra memoria? e se sì, in che modo o con che peso?

Per conto mio credo di si. I periodi in cui guardo più televisione sono normalmente quelli in cui ricordo meno le cose, tutto finisce occultato da una nebbia di non pensiero che ottenebra i sensi e stordisce la capacità di ragionare compiutamente su periodi temporali estesi.
Insomma, ricordo poco e quel poco confuso...

2 commenti:

Odino ha detto...

Se proprio vuoi capire guardati 'MEMENTO'.

Anonimo ha detto...

per dirla tutta io nn ho grossi problemi di memoria..al contrario..a volte mi rendo conto che ricordarsi tutto nn è proprio positivo..ci sono cose che andrebbero dimenticate!! In ogni caso credo che la considerazione che hai fatto sia esatta..la tv crea una specie di letargo al cervello..devi solo guardare passivamente ciò che ti propongono..senza grossi sforzi..meglio un libro!