mercoledì, giugno 21, 2006

What a wonderful world...

Che dire... sono stato assente... ma dovevo riprendermi dalla mole di mota che è caduta e che cade tutt'oggi sulla mia coscienza civile, sui valori in cui credo, sulle mie convinzioni.

Devo dire che dalle votazioni in aprile la politica non è stata un belvedere. Il ritorno alle becere metodologie di governo che vigevano una volta, in cui poltrone ed appoggio al governo andavano di pari passo, il voler cancellare 5 anni di governo della destra... praticamente portando il Paese, nel caso proseguissero indefessi su questa strada, a subire un ritardo di 10 anni (5 passati a riformare e 5 a disfare le riforme) rispetto alle altre nazioni europee (e direi che il problema si deve sentire anche a sxk, visto che proprio oggi Napolitano, il presidente imposto, dichiara che è bene considerare con occhio di riguardo e senso critico quanto fatto dai precedenti governi, che i colpi di spugna non fanno mai bene, specie al paese), delle dichiarazioni in sede di incontri bilaterali da parte dell'ammuffito candidato portato avanti come volto "nuovo" della politica e del governo (ricordate lo slogan... "domani è un altro giorno" e seguenti giochi di parole sul tema) e che si arroga il diritto di cancellare 5 anni di politica estera europea con la frase "Torniamo finalmente a fare politica in Europa" (Francia e Germania ringraziano e riaccolgono a braccia aperte il loro paladino, mentre noi perdiamo, ed almeno in questo bisogna essere obiettivi, un governo che ha fatto politica IN Europa PER l'Europa, non scordandosi però che l'Europa è composta da Stati Sovrani, e che l'Italia non è la serva di Francia e Germania, come dimostrano le innumerevoli battaglie condotte in sede europea... - battaglie che incrinando il concetto che le due nazioni centro europee fossero il traino dell'intero treno comunitario, hanno anche smorzato l'entusiasmo europeista i Francia e Germania, che probabilmente a quell'idea si erano affezionate-), poi mettici dentro ex-terroristi mai pentiti in posti chiave di governo, cariche istituzionali a ex-sindacalisti (quando il Sindacato è ormai praticamente il partito dei pensionati, e quindi in via di naturale estinzione), i ministeri assegnati "ad capocchiam", le stangate di tasse che si preparano all'orizzonte... ed il disegno appare chiaro nella sua fosca completezza.
Come ciliegina ti arriva, guarda caso una settimana prima del Referendum, lo scandalo dell'arresto del Sovrano, ed il coinvolgimento, nell'affaire anche di persone legate al presidente di Alleanza Nazionale... ma marginalmente e per affari legati a storie di sesso (scabrose sì, indecenti sì... ma penalmente irrilevanti... come appurato anche dalla trasmissione del 20 giugno 2006 di "Istruzioni per l'uso" su radiorai uno, in cui nel confine confuso tra concussione e corruzione "sessuale" di solito si ottiene l'archiviazione, specie se i coinvolti sono entrambi maggiorenni.

Il sistema si difende. A pensar male uno penserebbe che il timing dell'inchiesta, giusta, sacrosanta, da iniziare e terminare però nei tribunali e non sui giornali, sia stato deciso a tavolino... perchè? bhè... Se la dx chiama il referendum un plebiscito vs Governo Prodi, se in tale plebiscito, quello che viene fuori è che i Parlamentari con il SI diminuiscono (e questo argomento è sensibile, forse la molla che maggiormente spinge sul SI), mentre il governo attuale non solo non razionalizza i ministeri, ma li spacchetta e li scompone per far contenti un numero maggiore di amici... bhe' allora bisogna proprio fare qualcosa per distrarre l'opinione pubblica dal Referendum.
"C'avrei un'inchiestina bell'è pronta..." "Ottimo, partiamo allora... AH, noi si farà la parte di quelli indignati per la venuta fuori delle intercettazioni sui giornali..." "Perfetto... che bel gioco delle parti"
Ma questo solo a voler pensare male.

Nel frattempo mi auguro che l'inchiesta schiacci i colpevoli sotto un cumulo di accuse circostanziate. Che a me non piace pensare che quando maligno sto nel giusto.
E ora scusate, vado a vomitare, che il quadro è assolutamente desolante...

3 commenti:

Odino ha detto...

Purtroppo c'è ben poco da commentare, la "maggioranza" (il virgolettato è d'obbligo) degli italiani ha scelto di essere rappresentata da questa gente, e così sia. Speriamo solo che duri il meno possibile!!!!

Anonimo ha detto...

la cosa + triste di tutte è che andremo sempre peggio..e chi ha votato sta gente..ne è pure orgogliosa..e nn se ne rende neanche conto!!!

Lthandius ha detto...

Calma... che la mota ci sia è purtroppo un dato di fatto... e se devo essere sincero io spero che aperto il vaso di Pandora si arrivi ad una ripulitura completa del panorama... ma il panno non deve essere manovrato per pulire solo dove conviene a qualcuno.
Che si faccia pulizia... ed una volta per tutte. E soprattutto chi vota a sinistra non mi venga a raccontare palle sul fatto che non esiste un sistema... perchè il sistema, ahimè... o meglio ahinoi, esiste davvero.